Diese Seiten sind für das Querformat optimiert. Bitte drehen!

Storia di HARIBO Italia

I prodotti Haribo iniziano ad essere presenti sul mercato italiano negli anni ’70, distribuiti dalla società italiana Sidas Dolciaria S.p.A. L’assortimento è tuttavia ancora molto limitato: rotella, bastoncino incartato e pochi altri. Negli anni 1980/81 viene incrementata fortemente la presenza sul mercato delle caramelle Haribo, in particolare sfuse e in barattoli. L’assortimento importato da Sidas viene ampliato e successivamente viene introdotto nei supermercati il formato “busta”. I prodotti Haribo così non vengono più solo apprezzati ma anche riconosciuti per la confezione e il brand.
Nel 1990 tramite l’acquisizione da parte del gruppo Haribo della Sidas Dolciaria S.p.A. nasce Haribo Italia S.p.A., filiale italiana del colosso tedesco del settore dolciario che ad oggi conta 22 società nel mondo e 17 stabilimenti produttivi in Europa. Haribo Italia commercializza prodotti provenienti dagli stabilimenti di Francia, Germania, Austria, Belgio, Spagna ed Inghilterra, scegliendo con attenzione quelli più conformi al gusto italiano.
Negli anni Haribo Italia consolida ulteriormente la sua posizione sul mercato, e si afferma dapprima nel canale ingrosso e successivamente nel canale moderno come leader della caramella gommosa, una leadership che detiene ancora oggi, proponendo ai consumatori una vasta gamma di prodotti e novità che si caratterizzano sempre per elevata qualità, gusto e innovazione.

Di seguito solo le tappe più recenti del cammino di Haribo Italia.

2004
Dopo aver raggiunto i maggiori punti vendita della grande distribuzione, Haribo Italia inizia la conquista anche del mercato dei bar/tabacchi con una linea di prodotti studiati appositamente per il settore, primo fra tutti l’espositore da terra metallico Caraibi, con buste da 100g assortite, una novità assoluta nel mercato nazionale. L’ idea di portare le colorate buste di Haribo dai supermercati ai bar si rivela subito vincente: l’espositore riscuote un enorme successo, confermato e consolidato l’anno seguente dall’espositore metallico da banco Mini Carabi con mini bustine assortite, altra brillante innovazione nel panorama italiano.

2007
Haribo Italia lancia MAO POP, il primo lollipop del gruppo Haribo: 13g, 10 gusti e diverse confezioni disponibili per soddisfare tutte le esigenze del mercato (per i consumatori pratiche buste da 10 pz. best mix o gusto cola; mentre per i bar ruote da banco, latte, display, etc.). Mao Pop, il cui progetto è stato seguito da Haribo Italia in tutte le sue fasi, trova un riscontro molto positivo sia a livello nazionale che internazionale, viene distribuito per esempio anche nei mercati di Grecia, Germania, Francia, Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca.

Nel mese di novembre Haribo Italia lascia dopo 20 anni gli uffici dalla storica sede di via Caldera (Milano, zona San Siro), per trasferirsi ed espandersi nella nuova sede di Arese, una moderna palazzina di tre piani con vetrate a specchio, situata poco lontano dal nuovo polo fieristico di Rho-Pero. L’insegna Haribo è ben visibile percorrendo l’autostrada Milano-Laghi.

2008
Haribo Italia realizza il proprio sito web, colorato e ricco di informazioni, uno strumento utile e importante con cui Haribo vuole farsi conoscere entrando nelle case dei propri consumatori e offrendo risposte a curiosità e domande sull’azienda e sui prodotti che commercializza.

Il 02.11. Haribo Italia entra ufficialmente nella storia dei Guinness World Records. Nel Centro Commerciale di Curno viene realizzato grazie alla collaborazione tra Haribo Italia, Centro Commerciale Curno e Aladino Srl il mosaico di caramelle più grande del mondo, composto da ca. 400.000 caramelle  colorate delle dimensione massime consentite di 2.5 cm. L'opera, che ha richiesto un mese di lavoro e ha visto la partecipazione di ca. 5.000 persone, si sviluppa su una superficie totale di 45 metri quadrati, 15 m di lunghezza e 3 m di altezza.

PRODUZIONE

Così arrivano nelle buste gli orsetti d'oro!

altro sulla produzione
Sta utilizzando un browser obsoleto. Cambi il browser con uno più attuale in modo da visualizzare correttamente questo sito web.