Diese Seiten sind für das Querformat optimiert. Bitte drehen!

Caramelle gommose – una variante successiva ai dolcetti

In merito all'invenzione di dolcetti, all'uomo non sono mai mancate le idee. Ma per giungere all'invenzione delle prime caramelle gommose la strada è stata lunga e fino ad allora ci si addolciva quotidianamente con tante altre ghiottonerie. Così pensavano i Greci e i Romani, che facevano uso principalmente di prodotti da forno addolciti con succo di datteri o miele oppure imbevuti nel succo d'uva. Nel medioevo si usavano panpepati aromatizzati di tutti i tipi. Nel XVI secolo infine, i navigatori importarono i semi di cacao dall'America Centrale in Europa, cosa che si dimostrò ben presto un ingrediente molto raffinato per la produzione di dolciumi.

Zucchero di canna – un bene di lusso

La comparsa dello zucchero nelle liste di ingredienti europee fu ovviamente la pietra miliare nella storia dei dolci. Ma lo zucchero di canna importato alla fine del millennio dai territori arabi in Europa per Venezia all'inizio era comunque un bene di lusso. Solo i nobili e il ceto ricco potevano permettersi lo zucchero di canna come spezia o medicinale.

Zucchero di barbabietola - il lusso si democratizza

Solo molto più tardi altri strati più ampi della popolazione ebbero accesso al bene di lusso che era lo zucchero. In Germania si cominciò solo all'inizio del XIX secolo con la produzione di zucchero di barbabietola da poco sviluppata. A partire dalla metà del XIX secolo, lo zucchero (di barbabietola) divenne infine un alimento quotidiano e accessibile.

Gomma arabica – l'ingrediente decisivo per le caramelle gommose

Nel XIX secolo degli ingegnosi pasticcieri scoprono infine che lo zucchero si può unire alla gomma arabica, la resina di un determinato albero di acacia. La resina grezza veniva riscaldata con lo zucchero e, con l'aggiunta di sostanze fruttate e altri aromi, si ottenevano le prime caramelle gommose morbide – i precursori delle celebri caramelle gommose HARIBO.

HARIBO dichiarazione gruppo ingredienti gommose alla frutta:

HARIBO adotta elevati parametri di riferimento per quanto riguarda gli ingredienti dei suoi prodotti. Per la fabbricazione dei prodotti HARIBO sono utilizzate solo materie prime di alta qualità.

I prodotti gommosi alla frutta sono costituiti da una miscela di sciroppo di glucosio, zucchero e un agente gelificante come gelatina o amido. Altri ingredienti quali, frutta e verdura concentrati, aromi, amido e una piccola quantità di acido citrico sono poi aggiunti a questa miscela.

HARIBO ha prodotto le gommose alla frutta per oltre 90 anni; nel corso di questi anni, l'azienda ha maturato una lunga esperienza nella produzione in questo settore. Ogni diverso agente gelificante (gelatina, amido, agar - agar ecc.) determina una diversa consistenza. Molti fan HARIBO apprezzano in particolare la consistenza dei nostri prodotti che contengono gelatina – da diverse generazioni - e non vogliono che questa consistenza cambi. Tuttavia, HARIBO è consapevole del fatto che i prodotti contenenti gelatina non soddisfano le esigenze di tutti i consumatori. Per questo motivo, HARIBO offre anche prodotti gommosi alla frutta alternativi - un'altra tradizione aziendale di lunga data - fatti con amido, agar-agar o gellano, rispettivamente, non contengono ingredienti di origine animale.

Sta utilizzando un browser obsoleto. Cambi il browser con uno più attuale in modo da visualizzare correttamente questo sito web.